Hosting gratuito e dominio gratis offerti da HostingGratis.it

FRA logo

FERROVIE REGIONALI DELL'APPENNINO - REGIONAL APPENNINE RAILWAYS

IL MATERIALE ROTABILE - ROLLING STOCK

Negli anni 70/80, la FRA comincia ad acquisire materiale rotabile proprio. Data la situazione del materiale rotabile FS all'epoca non era possibile approvvigionare materiale proveniente dalle Ferrovie dello Stato, pertanto sia per motivi economici che di disponibilita' la FRA si rivolge al mercato dell'usato. Un primo lotto di materiale viene acquisito oltreoceano negli USA dove vi era una buona disponibilita' di materiale, successivamente, e' prevalso il mercato europeo, tedesco e francese, favorito da una maggiore standardizzazione alle norme europee. La FRA ha comunque, fino a tempi recenti noleggiato materiale dalle FS per coprire esigenze legate alla manutenzione o revisioni del materiale proprio. Non e' quindi raro vedere treni composti da materiale misto o FS anche sulle linee FRA.

In the mid seventies FRA starts to acquire its own rolling stock. FS could not spare anything than some antique coaches, so FRA looked into the global used market to get low prices and immediate availability. The first batch came from the US, where the railroad crisis meant easy surplus at good prices, later FRA turned to Europe (France and Germany) in order to reduce modifications to abide to european standards. FRA anyway leased until very recent times rolling stock from FS to make up for mainteinance. It is not unusual therefore to see mixed FS / FRA rolling stock on FRA lines.

 

LOCOMOTIVE - LOCOMOTIVES

ALCO C420 & GM EMD F3- FRA D4200 and D4110 series

Le prime locomotive acquisite dalla FRA sono due ALCO C420, provenienti dal parco della "Lehigh Valley", la C420 e' una locomotiva di tipo "Road Swithcer" per servizi a corto raggio passeggeri e merci. La sua potenza di 1500 KW la rendeva una buona base per le esigenze FRA, inoltre non avendo riscosso grande successo commerciale il prezzo di acquisto era molto conveniente. Di particolare interesse per la FRA era la frenatura elettrica "dynamic braking", particolarmente utile sulle acclivi linee appenniniche. La locomotiva e' stata sottoposta ad una revisione totale presso le officine di Castel di Sangro dove sono stati sostituiti il generatore con un Breda Isotta Fraschini ID36 SS16V, ed effettuati altri interventi volti anche a ridurre il peso della locomotiva ad un livello compatibile con le linee FRA. Inoltre sono stati installati il REC e le apparecchiature per il telecomando standard a 78 poli.

The first locomotives to join the FRA roster were two ALCO C420 coming from the Lehigh Valley roster. Its 2000 hp, and the good price on the used market were a good starting point for the necessary modifications to be applied in order to have it compliant to european railway standards. FRA was also very interested in the Dynamic Braking option in order to reduce mainteinance costs on the steep grades of the network. The complete refitting in the Castel di Sangro shops was also aimed to reduce the weight of the loco in order to allow circulation on FRA light rails. The prime mover was replaced with a Breda Isotta Fraschini ID36 SS16V, electric equipment was also refitted. Furthermore REC (italian wording for Head End Power) and standard 78 pole remote control were added.

Insieme con la C420 e' stata acquistata una locomotiva monocabina di tipo F3 con lo scopo di assegnarla ai servizi passeggeri navetta. Questa locomotiva ha avuto le stesse modifiche della C420, con l'eccezione del motore ID36 SS12V da 1100 KW (1500hp), tuttavia sufficiente per i corti treni passeggeri FRA e che aiuta a limitare il peso.
Together with the C420 came also a GM EMD F3 cab unit, to be used for the push and pull passenger trains. This locomotive had the same modifications of C420, except for a smaller engine ID36 SS12V with 1100 KW (1500hp) output, which is anyway well enough for the short passenger trains of FRA, and helps reducing weight.

GE 44 Ton - FRA D4050 series

Insieme alla C420 e' arrivata dagli USA anche una locomotiva da manovra di tipo GE44 ton, equivalente circa alle D143 FS, per le operazioni di manovra a Pescasseroli e per le tradotte in linea. Anche questa locomotiva e' stata sottoposta ad una revisione totale presso le officine di Castel di Sangro dove sono stati sostituiti i motori Caterpillar originari con un singolo Breda Isotta Fraschini ID36 S8V, aumentandone quindi la potenza a 470KW (640cv), ed effettuati altri interventi volti a semplificare la manutenzione della macchina.

Together with the C420 FRA bought a GE44 ton switcher in order to be able to perform swithcing in Pescasseroli and some service trains. This loco also underwent a complete refitting in the Castel di Sangro shops. The old caterpillar prime movers were replaced with a single, more powerful, Breda Isotta Fraschini ID36 S8V, increasing thus power to 470KW (640hp), other minor modifications were made in order to simplify mainteinance operations.

Br 216/218 - FRA D4180 series

Negli anni successivi, la FRA ha approfittato della disponibilita' di queste locomotive robuste ed affidabili sul mercato tedesco.Eccetto per la 216 che ha mantenuto livrea e motore originale, alle altre e' stato sostituito il motore originale MTU con il Breda Isotta Fraschini ID 36 SS16V per questioni di uniformita' della flotta e di emissioni allo scarico, l'esubero di potenza (500kw) e' dedicata al REC. Sulla ex 216 e' stata ad ogni modo sostituita la caldaia per il riscaldamento a vapore, ed installato il REC. Anche queste locomotive sono equipaggiate di frenatura, questa volta di tipo idrodinamico agente sulla trasmissione.

During the following years FRA seized the opportunities in the german second hand market and secured some of these sturdy and reliable locos. Except for the 216, which kept the original MTU engine and livery, the engine was replaced with the Breda Isotta Fraschini ID 36 SS16V for fleet standardization and to comply to exhaust emissions standards, the surplus power (500 kw) is used for REC. On the 216 the steam heater was replaced with REC. These locos are also fitted with dynamic braking, this time on the hydraulic transmission gear.

E444 - FRA E4430 - Tartalenta

Durante gli anni '90 le FS stavano dismettendo i prototipi delle E444. Questa dismissione capito' proprio mentre la FRA stava entrando nel mercato dei treni charter dal Nord Europa. Una revisione comprendente l'installazione degli apparati elettrici delle E444R di serie unita all'accorciamento del rapporto di trasmissione ad una velocita' massima di 140 km/h ha dato una nuova vita ad uno di questi prototipi, scherzosamente ribattezzato "tartalenta".

During the nineties FS were decommissioning the pre series E444 (nicknamed "turtle"), just when FRA was looking for an electric loco to haul charter trains from northern europe. After a complete overhaul which included refitting of electric equipment to E444R (rebuilt) standard and regearing from a maximum speed of 180 to 140 kph, the loco, renicknamed "tartalenta" (Slow turtle) started its second life on the FRA rails.

V 320 - Br 241 - FRA D6300 series

La prima locomotiva di grande potenza della FRA e' entrata in servizio nel 1994, proveniente dalla Germania. Lo scopo principale e' la trazione di pesanti treni merci dai porti adriatici per la valle del Sangro fino anche ad Avezzano, inoltre e' utilizzata per trasporti eccezionali e per il ciclo integrato dei rifiuti nei comuni del parco. L'unica modifica effettuata riguarda l'installazione del REC per l'eventuale traino di treni passeggeri, la locomotiva per il suo valore storico di esemplare unico mantiene la meccanica e la livrea DB originale.

First heavy duty locomotive in the FRA roster, the V320 came into service in 1994 from Germany. The main duty is to haul heavy freights from the ports in the Adriatic up to the Sangro valley, sometimes all the way to Avezzano; further duties include dimesional transport and the recycling of trash for the cites of the National Park. Being the only one of the series, except for REC installation, the loco kept its original DB livery and engines.

Esempio del rinnovamento della flotta FRA alla fine degli anni 90, anche questa potente locomotiva diesel (la piu' potente in Europa) proviene dalla Germania. I suoi piu' di 3000 KW consentono il traino di treni pesanti soprattutto merci, vista la velocita' massima di 100 km/h. A differenza delle altre locomotive non vi sono stati interventi di modifica in quanto le 241 erano gia' dotate di moderni equipaggiamenti e di nuovi motori di fabbricazione Ucraina. La locomotiva e' equipaggiata di frenatura elettrica, di REC ma non di telecomando. La locomotiva e' utilizzata per trasporti pesanti insieme alla V320.

Good example of the renovation of FRA fleet in the second half of the nineties, this powerful 6 axle diesel loco (the most powerful in Europe) also comes from Germany. Its 3000+ KW allow for heavy services, mainly freight, due to a top speed of only 100 kph. This loco has not received any modification since it came from DB Germany fully equipped and with new modern engines made in Ukraine. The loco has dynamic brakes, REC, but it is not fitted with remote control. It is used mainly for heavy jobs together with the V320.

 

AUTOMOTRICI - RAILCARS

BUDD RDC - FRA ALn 9160 series

Ultimo materiale della fornitura "Americana": due automotrici Budd RDC dalla caratteristica cassa in acciaio inossidabile. Acquistare queste robuste e potenti automotrici nel momento in cui le ferrovie USA stavano dismettendo il materiale passeggeri e' stato un vero colpo di fortuna: furono pagate quasi a prezzo di rottame. Anche per loro c'e' stata una rimotorizzazione con i motori Breda Isotta Fraschini ID36 S6V (320 KW, dai 205 KW originali), ed una ristrutturazione degli interni. In considerazione del servizio svolto non e' stato invece tolto il gancio automatico e non sono stati installati i respingenti.

La FRA ha anche acquisito una carrozza di coda, trasformata in semipilota per essere accoppiata ad una motrice, di solito la RDC3, in modo da aumentare il muero di posti disponibili.

Last bargain of the US shopping for QRA were two BUDD RDC, these powerful and sturdy railcars were bought at scrap metal price when US railroads were getting rid of passenger rolling stock. They were re-engineered with two Breda Isotta Fraschini ID36 S6V (320 KW each instead of the original 205); refurbishment of interiors was then needed to get them into service. Since coupling to other rolling stock was not planned, the automatic coupling were not replaced and side buffers were not added.

FRA also bought a lightweight tail end observation car to be modified as a pilot car and added to the RDC (usually the RDC3), to increase the number of available seats.

Br 610 - FRA ATR 9610 series

Primo materiale del rinnovamento del parco FRA negli anni 90, e' il treno Br 610 delle ferrovie tedesche. L'unica serie di treni diesel ad assetto variabile al mondo ha consentito alla FRA di velocizzare alcune relazioni riducendo gli svantaggi dovuti al profilo particolarmente critico di alcune linee. Il treno e' esattamente corrispondente a quello acquisito dalle ferrovie tedesche DB, ed e' stato il primo treno a vestire la nuova livrea FRA in rosso.

The Br 610 was the first example of the renovation process in the FRA fleet in the nineties. The only diesel tilting train for regional service on the market was bought off the shelf by adding one set to the order placed by German Railways (DB) to FIAT / Siemens. The introduction of this train allowed FRA to reduce travelling times on some critical lines with very sharp curves. That train was the first in FRA to introduce the red livery.

Br 643 - FRA ATR 9640 series

Ultima aggiunta alla flotta FRA all'inizio del XXI secolo e' il treno leggero TALENT, sempre proveniente dalla Germania; la FRA e' stata prescelta per le prime prove dei prototipi date le caratteristiche "difficili" delle linee. Dalla fine degli anni 90 infatti, le linee FRA sono state teatro di prove, sia in servizio regolare che di semplice collaudo di questi treni avveniristici e dal design accattivante.

Latest addition to the FRA fleet at the beginning of the 21th century is the light diesel train TALENT. This distinctive train is also coming from Germany, many of the production tests of this train were performed on the "difficult" FRA network. These distinctive and futuristic trains started to run on the FRA network for dry or "service" tests from the mid nineties.

 

CARROZZE - PASSENGER ROLLING STOCK

La FRA ha acquisito nel tempo varie carrozze di provenienza tedesca per il servizio regionale. Queste carrozze sono state ristrutturate negli interni, dotate di telecomando per il servizio "navetta" e di porte automatiche. Negli anni 90 sono state acquisite carrozze ex DDR poi ristrutturate per i servizi charter con velocita' di 160km/h con carrelli FIAT.

FRA acquired in different batches passenger cars from Germany for regional trains. These coaches were overhauled and fitted with automatic doors and remote control for push pull operations. During the nineties some former East German coaches have been acquired and refitted for 160 kph charter service with FIAT bogies

 

ALTRO MATERIALE - OTHER ROLLING STOCK

FRESA SPAZZANEVE - ROTARY SNOWPLOW

Uno dei problemi che la FRA ha da sempre dovuto affrontare e' il pesante accumulo nevoso che si presenta tutti gli inverni sulle linee a causa dell'elevazione e delle peculiari condizioni metereologiche della zona. I primi servizi sono stati svolti col metodo "manuale", ovvero locomotiva a vapore con vomere e spalatori. A partire dagli anni 30 fece la sua comparsa un carro spartineve di tipo artigianale le cui prestazioni si rilevarono via via meno adeguate con il passare del tempo. Per ovviare a cio' la FRA ha acquisito negli anni 60 un carro fresaneve a vapore dalle SBB; il carro e' stato ristrutturato mantenendo pero' sia l'aspetto caratteristico che l'utilizzo del vapore come forza motrice per la fresa e per lo sghiacciamento degli scambi; per facilitare la vita al personale la caldaia e' alimentata a gasolio. Questa peculiarita' ne ha consentito l'operativita' anche quando le vaporiere furono sostituite dalle locomotive diesel ed elettriche.

FRA had always been fighting with heavy snow every winter due to the high altidudes and the location of its network in a "snow happy" area. First services were made in "manual mode" using a steam loco with its own snowplow and a bunch of "shovelers". Starting from the 30s, a "home made" snowplow wagon was put into service, but even this failed to completely solve the issue. So in the 60s FRA bought a rotary steam snowplow from the Swiss railways SBB; the car was totally refurbished, however the exterior kept its distinctive appearance and the steam boiler (oil fired in order to ease the job of the operators) was kept both for the rotary plow and the switch point de-icing hose. This peculiarity allowed the equipment to fully retain its operational capabilities after the replacement of steam locos with diesel or electric ones.

CARRO POLIVALENTE - MULTIPURPOSE VAN

Per soddisfare le diverse esigenze di trasporto, sono stati acquisiti due ex bagagliai tedesco a due assi, poi attrezzati sia per il trasporto biciclette e sci, sia per la scorta ai trasporti eccezionali.

FRA had to cope with some different transport requirements. 2 four wheels former German baggage vans have been bought and refurbished to carry bikes and skis, or to carry personnel escorting dimensional loads.

 

HOME - FRA HOME